DIREZIONESALUTE

Trova e contatta oltre 80.000 medici in Italia.

RECENSIONIONLINE

Leggi le opinioni degli altri utenti per rivolgerti al medico che risponde alle tue esigenze.

MEDICIONLINE

Scrivi al tuo medico e fissa un appuntamento online in 1 clic.

Direzione salute - portale d'informazione medica - cerca un medico - informazioni sui farmaci - forum salute e benessere - news medicina

SEI UN MEDICO?
INSERISCI IN POCHI SECONDI LA TUA PROFESSIONALITÁ.

Usare il canarino come digestivo: i rimedi delle nonne funzionano sempre?


Usare il canarino come digestivo: i rimedi delle nonne funzionano sempre? 16/10/2020

In Italia si chiama canarino un classico rimedio della nonna, utilizzato per digerire un pasto pesante. Proprio la nonna ci preparava questo rimedio, in particolare dopo uno dei pranzi di famiglia tenuti a casa sua; durante questi pasti in ogni Regione si preparano piatti tipici, molti dei quali sono ricchi di grassi, cotti a lungo, con moltissime calorie. Un esempio classico sono le lasagne o i cannelloni, che in un pranzo di famiglia che si rispetti sono solo una delle tante portate. Esistono però vari rimendi della nonna che permettono di digerire, perché sono preparati con foglie e frutti che offrono questo tipo di aiuto.
 
Cos’è il canarino e quando si beve
Il canarino come digestivo è la soluzione migliore contro la digestione lenta. Lo si beve subito dopo il pasto se si sa già di aver ecceduto; spesso però ci si prepara il canarino quando già si avvertono i primi problemi: gonfiore addominale, nausea, sete intensa, sonnolenza. La preparazione è semplicissima; si tratta semplicemente di mettere in una tazza di acqua bollente la scorza di mezzo limone, attendere qualche minuto e bere il liquido. Per ottenere un effetto ancora più intenso si può aggiungere anche una foglia di alloro al canarino, o un cucchiaino di miele se non si amano i gusti eccessivamente aspri e amari. Ovviamente il limone dovrà essere non trattato, quindi senza sostanze chimiche sulla buccia esterna.
 
Le piante per digerire
La classica nonna italiana è sempre pronta a preparare un canarino digestivo, ma non solo. Sono infatti varie le piante che aiutano la digestione, da utilizzare per una tisana o un decotto. Un classico esempio è la camomilla, che oltre a fungere da digestivo aiuta anche a rilassarsi e a riposare: dopo un pisolino è probabile che lo stomaco pieno sia solo un ricordo. La salvia è un’altra pianta adatta per la preparazione di una piacevole tisana rinfrescante e digestiva. Per prepararla è bene tenere in casa alcune foglie di salvia essiccate, perché con la foglia fresca il gusto della tisana può risultare eccessivamente amaro.
Il finocchio per digerire
In Italia lo si utilizza poco, ma in realtà anche la tisana di semi di finocchio è ottima per la digestione, così come per favorire il sonno. In effetti sono disponibili in commercio anche tisane per bambini a base di semi di finocchio. Questo tipo di rimedio è molto più utilizzato nell’Europa centrale e settentrionale, ma non è difficile reperire una tisana con il finocchio anche in Italia. Si possono infatti trovare anche bustine già pronte, per una preparazione lampo. Nelle erboristerie, ma anche nello scaffale del supermercato, si possono infatti trovare diverse tisane digestive, alcunché delle quali contengono più piante mescolate, per sfruttarne appieno le proprietà delle stesse, che agiscono in sinergia. Per rendere più piacevoli queste tisane solitamente si mescolano alle foglie anche le scorze di agrumi; non solo favoriscono la digestione, ma permettono anche di migliorare in modo sostanziale il sapore della preparazione calda.

Direzionesalute.it



Ultimi medici inseriti
Dott.ssa Maria Margherita Petio

Dott.ssa Maria Margherita Petio

Specialisti In Nutrizione - Biologi

Sebastiano Attilio

Sebastiano Attilio

Medici Specialisti - Chirurgia Generale

Tomaso Marteddu

Tomaso Marteddu

Medici Generici

Annunci


Cerca medico per provincia


Agrigento  /  Alessandria  /  Ancona  /  Arezzo  /  Ascoli Piceno  /  Asti  /  Avellino  /  Bari  /  Belluno  /  Benevento  /  Bergamo  /  Biella  /  Bologna  /  Bolzano  /  Brescia  /  Brindisi  /  Cagliari  /  Caltanissetta  /  Campobasso  /  Carbonia Iglesias  /  Caserta  /  Catania  /  Catanzaro  /  Chieti  /  Como  /  Cosenza  /  Cremona  /  Crotone  /  Cuneo  /  Enna  /  Ferrara  /  Firenze  /  Foggia  /  Forli Cesena  /  Frosinone  /  Genova  /  Gorizia  /  Grosseto  /  Imperia  /  Isernia  /  L Aquila  /  La Spezia  /  Latina  /  Lecce  /  Lecco  /  Livorno  /  Lodi  /  Lucca  /  Macerata  /  Mantova  /  Massa Carrara  /  Matera  /  Medio Campidano  /  Messina  /  Milano  /  Modena  /  Napoli  /  Novara  /  Nuoro  /  Ogliastra  /  Olbia Tempio  /  Oristano  /  Padova  /  Palermo  /  Parma  /  Pavia  /  Perugia  /  Pesaro Urbino  /  Pescara  /  Piacenza  /  Pisa  /  Pistoia  /  Pordenone  /  Potenza  /  Prato  /  Ragusa  /  Ravenna  /  Reggio di Calabria  /  Reggio Emilia  /  Rieti  /  Rimini  /  Roma  /  Rovigo  /  Salerno  /  Sassari  /  Savona  /  Siena  /  Siracusa  /  Sondrio  /  Taranto  /  Teramo  /  Terni  /  Torino  /  Trapani  /  Trento  /  Treviso  /  Trieste  /  Udine  /  Valle Aosta  /  Varese  /  Venezia  /  Verbano Cusio Ossola  /  Vercelli  /  Verona  /  Vibo Valentia  /  Vicenza  /  Viterbo

© 2020 Direzione Salute. Il portale è un progetto di proprietà - Partita IVA IT02893580346
Privacy Policy / Informativa sull'utilizzo dei Cookies / Condizioni contrattuali
🚀 This website is skyrockets by Web Space Agency