DIREZIONESALUTE

Trova e contatta oltre 80.000 medici in Italia.

RECENSIONIONLINE

Leggi le opinioni degli altri utenti per rivolgerti al medico che risponde alle tue esigenze.

MEDICIONLINE

Scrivi al tuo medico e fissa un appuntamento online in 1 clic.

Direzione salute - portale d'informazione medica - cerca un medico - informazioni sui farmaci - forum salute e benessere - news medicina

SEI UN MEDICO?
INSERISCI IN POCHI SECONDI LA TUA PROFESSIONALITÁ.

La Guerra e la ripresa dal Covid passa anche dalla Telemedicina


La Guerra e la ripresa dal Covid passa anche dalla Telemedicina 15/05/2020

 

Conosciamo tutti l'importanza durante l'emergenza coronavirus che è stata attribuita alla necessità di mantenere il distanziamento sociale. Questo ci ha permesso di contenere l'infezione mantenendo una distanza di almeno un metro, un metro e mezzo dagli altri individui. Tutto ciò ha inevitabilmente apportato dei cambiamenti alle nostre dinamiche sociali, gli italiani sono stati invitati a rimanere nelle proprie abitazione e a lasciarle solo se strettamente necessario. In questo scenario hanno giocato un ruolo fondamentale i sistemi digitali, sono stati infatti importantissimi per diffondere in tutto il paese le informazioni essenziali al contenimento del contagio e non solo, sono sempre più i pazienti che hanno potuto ottenere delle diagnosi a distanza grazie alla telemedicina. Ma cos'è la telemedicina? Scopriamone di più.

Cos'è la telemedicina?

Con l'avanzare della tecnologia e delle possibilità di comunicazione a distanza che sono sempre più preformanti la medicina si adatta trasformandosi così in telemedicina. Immaginate di vedere il vostro medico comparire sullo schermo del computer, poter tenere una seduta di terapia direttamente dal divano o ricevere referti a casa in formato digitale, sono queste alcune delle rivoluzioni che apporta la telemedicina. Insomma non è altro che il risultato dell'unione della sanità con le tecnologie di comunicazione più moderne, si aprono una miriade di nuove possibilità e nell'ottica della situazione coronavirus, in cui mantenere le giuste distanze è essenziale, si rivela come una vera e proprio chiave di volta.

La telemedicina in Italia

A dirla tutta la telemedicina è una realtà già diffusa in molti paesi del mondo, l'Italia è tuttavia arretrata in questo campo nonostante sembrerebbe essere un'opportunità davvero interessante per una popolazione composta prevalentemente da anziani come la nostra. Cosa dobbiamo fare e dove dobbiamo investire quindi per apportare anche nel nostro paese questo cambiamento?

Le connessioni

Innanzi tutto una delle necessità principali sarebbe quella di migliorare la connettività. Purtroppo nel nostro paese siamo parecchio indietro da questo punto di vista, sono pochissime le località che godono di una connessione con ultra fibra e tantissimi i piccoli borghi ad esserne quasi totalmente sprovvisti. Il 5G potrebbe essere un'ottima soluzione in questo frangente, portando connessioni capaci di trasportare moltissimi dati insieme, e senza alcun rischio per la salute oggi individuato.

La sicurezza e la privacy

Anche questo sistema, per quanto tecnologicamente avanzato, nasconde le sue insidie, sono necessari copiosi investimenti nel campo della sicurezza digitale per poter offrire un servizio di telemedicina quanto più affidabile possibile. È nota la storia dell'attacco hacker avvenuto a Singapore, ai danni dell'azienda che si occupa della sanità telematica in quella zona, SingHealt. I malintenzionata sono riusciti ad accedere ai dati sensibili di ben 1,5 milioni di pazienti venendo in possesso delle loro credenziali e delle cartelle cliniche. Apprendendo dalla sfortuna dell'avvenimento in Italia dobbiamo porre grande impegno per migliorare questo aspetto in vista dell'arrivo della telemedicina nel nostro territorio. In particolare è importante investire nello sviluppo di software per la sicurezza informatica quanto più affidabili e impenetrabili possibili, oltre che nell'istruzione di coloro che dovranno gestire queste attrezzature per far si che sappiano riconoscere situazioni di pericolo senza lasciarsi ingannare.

Telemedicina 2.0

Come detto, in realtà, di telemedicina se ne parla da una ventina d'anni ed è già in vista una nuova versione. Con la telemedicina 2.0 l'influenza nei sistemi sanitari delle nuove tecnologie è ancora maggiore. Forse per molti potranno sembrare racconti presi direttamente da un libro di fantascienza, la verità è che si tratta di realtà imminenti (quanto mento negli altri paesi, in Italia dobbiamo prima di tutto sperare che il 5G arrivi effettivamente). Immaginate un futuro in cui un paziente possa indossare al proprio polso un braccialetto che effettua continuamente la misurazione dei suoi dati biometrici, come pressione, battito cardiaco, temperatura, registrando le informazioni rilevate per poi mandarle al medico così da tenerlo aggiornato sulla sua situazione o per allertare il pronto soccorso automaticamente in caso di emergenza, pensate a programmi che ricordano al paziente quale medicine deve assumere o che, controllando i suoi valori, si accorgano della mancata assunzione di una di queste per poi avvertirlo.

 

Questo è il caso, ad esempio, dei pazienti diabetici, per i quali il monitoraggio più preciso possibile dei valori di glucosio del sangue può risultare vitale.

 

La telemedicina non apporta vantaggi solo dal punto di vista del paziente, ma anche per i medici. Ad esempio, potrebbe essere possibile ridurrre sostanzialmente o addirittura eliminare le code in sala d’attesa (fonte:gipo.it). I pazienti ed i medici si ritroveranno sale d'attesa più libere potendo dedicare maggior tempo a coloro che necessitano per forza di cose di visite dal vivo o che sono in stato di emergenza. Secondo gli studi effettuati in UK la telemedicina si evolverà al punto tale che i dati relativi alla nostra salute verranno raccolti dal momento della nostra nascita sino alla vecchiaia. In questo modo anche nel caso dovessimo ammalarci potremmo bypassare tutti i controlli di routine, i medici riceveranno sui loro device ogni informazioni necessaria relativa ai nostri sintomi e potranno passare direttamente alla fase di somministrazione della cura.

 

Non è fantascienza

Potreste aver avuto l'impressione di star leggendo un articolo su un libro di fantascienza, invece è pura realtà, il futuro della medicina si basa sulla velocizzazione della raccolta dei dati sanitari del paziente e ad uno scambio e monitoraggio continuo attraverso le connessioni senza fili il che consentirà un intervento repentino. Abbiamo parlato solo di alcune delle prospettive che ci offre la telemedicina, se sapremo investire in questo campo potremo vedere un futuro in cui milioni di vite verrano salvate dalla tecnologia applicata con sapienza alla sanità.


Direzionesalute.it



Ultimi medici inseriti
Sebastiano Attilio

Sebastiano Attilio

Medici Specialisti - Chirurgia Generale

Tomaso Marteddu

Tomaso Marteddu

Medici Generici

Dott.ssa Rossi Stefania

Dott.ssa Rossi Stefania

Medici Specialisti - Oculistica

Annunci


Cerca medico per provincia


Agrigento  /  Alessandria  /  Ancona  /  Arezzo  /  Ascoli Piceno  /  Asti  /  Avellino  /  Bari  /  Belluno  /  Benevento  /  Bergamo  /  Biella  /  Bologna  /  Bolzano  /  Brescia  /  Brindisi  /  Cagliari  /  Caltanissetta  /  Campobasso  /  Carbonia Iglesias  /  Caserta  /  Catania  /  Catanzaro  /  Chieti  /  Como  /  Cosenza  /  Cremona  /  Crotone  /  Cuneo  /  Enna  /  Ferrara  /  Firenze  /  Foggia  /  Forli Cesena  /  Frosinone  /  Genova  /  Gorizia  /  Grosseto  /  Imperia  /  Isernia  /  L Aquila  /  La Spezia  /  Latina  /  Lecce  /  Lecco  /  Livorno  /  Lodi  /  Lucca  /  Macerata  /  Mantova  /  Massa Carrara  /  Matera  /  Medio Campidano  /  Messina  /  Milano  /  Modena  /  Napoli  /  Novara  /  Nuoro  /  Ogliastra  /  Olbia Tempio  /  Oristano  /  Padova  /  Palermo  /  Parma  /  Pavia  /  Perugia  /  Pesaro Urbino  /  Pescara  /  Piacenza  /  Pisa  /  Pistoia  /  Pordenone  /  Potenza  /  Prato  /  Ragusa  /  Ravenna  /  Reggio di Calabria  /  Reggio Emilia  /  Rieti  /  Rimini  /  Roma  /  Rovigo  /  Salerno  /  Sassari  /  Savona  /  Siena  /  Siracusa  /  Sondrio  /  Taranto  /  Teramo  /  Terni  /  Torino  /  Trapani  /  Trento  /  Treviso  /  Trieste  /  Udine  /  Valle Aosta  /  Varese  /  Venezia  /  Verbano Cusio Ossola  /  Vercelli  /  Verona  /  Vibo Valentia  /  Vicenza  /  Viterbo

© 2020 Direzione Salute. Il portale è un progetto di proprietà - Partita IVA IT02893580346
Privacy Policy / Informativa sull'utilizzo dei Cookies / Condizioni contrattuali